In un luogo in cui si ha la sensazione che il tempo si sia fermato, all’interno delle provincie di Asti e Alessandria, nelle dolci  colline di Alfiano Natta, si erge maestoso il Castello di Razzano,  su di un sito romano. Le sue antiche mura parlano della storia e delle tradizioni dell’autentico Monferrato.

WEBhome_slide_0721

Oggi proprietà della famiglia Olearo, si presenta in tutto il suo splendore. Le sue vigne, la cantina, le camere, i saloni…niente è casuale, tutto è frutto della passione e della cura del dettaglio dei proprietari.

WEBhome_slide_0521

La Famiglia Olearo originaria del Monferrato è una dinastia di viticoltori da quattro generazioni: Ernesto Olearo, capostipite dell’attività nei primi del ‘900; il figlio Giuseppe Eugenio che nel 1968 acquistò il Castello di Razzano; l’avvocato Valentino Caligaris che  ereditò il castello dallo zio ; l’attuale proprietà oggi degnamente  rappresentata da Augusto Olearo, la moglie Rita e i figli Federico e Riccardo, appartenenti alla quarta generazione. La Struttura è dedita sia all’ospitalità che alla produzione vinicola. Gli ospiti sono accolti in un’ambiente di natura incontaminata, in uno dei versanti più suggestivi del Monferrato: le suite sono ampie e luminose, ben arredate dotate di ogni comodità; a disposizione anche la piscina con vista sui vigneti. Che dire poi del risveglio con le ricche colazioni della Signora Rita, la padrona di casa con il meglio dei prodotti tipici della zona? Per quanto concerne invece la parte vinicola, l’azienda ha una produzione che supera le 200.000 bottiglie annue, con vini ottenuti esclusivamente dai  vigneti di proprietà , di cui oltre il 30% rivolta verso  il mercato estero.  All’interno del Castello nelle  cantine storiche che preservano ancora i tutti i particolari architettonici  vengono affinati i vini più pregiati. Fiore all’occhiello il Museo ArteVino , inaugurato nel 2009, un percorso di arte, ambientazioni, ricordi e naturalmente sapori. (dedicheremo un redazionale in merito)

WEBhome_slide_0231