Livia Iaccarino

Livia e Alfonso Iaccarino - ©Stefano Scatà

La Grande Dame della Costiera Amalfitana a cui rapì il cuore Alfonso Iaccarino con un galeotto soufflè al cioccolato. Ce ne parla Pamela Raeli.

Insegna Don Alfonso 1890 – ©Stefano Scatà

La Grande Dame

Ho conosciuto Donna Livia un’anno fa gentilmente invitata da Lei nella magica cornice del Don Alfonso 1890 a Sant’Agata sui Due Golfi. Avevo molto sentito parlare di questo luogo che ha ospitato personaggi internazionali come Mireille Mathieu che quì cantò la Vie en Rose o Julia Roberts che si innamorò del “Vesuvio”, una pasta al forno a forma di vulcano. Ma non credevo che sarebbe diventato anche il mio posto del cuore.

Il Don Alfonso è un luogo ospitale, è la storia di una grande famiglia e della sua inconfondibile identità. Da buona padrona di casa Livia mi aspetta all’ingresso del ristorante con un sorriso che mai dimenticherò e dopo i saluti iniziali comicia a raccontarmi del suo profondo legame con il  territorio, la «sua terra», la Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana, la sua natura e i suoi paesaggi, e soprattutto le sue tradizioni alimentari millenarie.

Mentre Livia parla sono completamente rapita dal suo garbo, ma soprattutto dalla sua intelligenza. Quella di una donna legata all’unisono al marito, sia nella vita che nel percorso professionale. Proprio Lei ha curato tutti i dettagli del Boutique Hotel Don Alfonso 1890 che, nel pieno rispetto dell’identità del luogo e della sua storia, alterna arredi originali del settecento e dell’ottocento appartenuti alla famiglia Iaccarino, a design moderno e arredi realizzati da artigiani locali.

Una molteplicità di tonalità pastello, a tratti sgargianti, talvolta delicatissimi, si alterna a colori vivaci e dona effetti straordinari attraverso i giochi di luce del Mediterraneo. Impagabile l’unicità della suite – detta la Casa del Poeta – dove alloggiò Salvatore Di Giacomo.

L’atmosfera diventa sempre più magica quando vengo accompagnata a tavola: opto per gli spaghetti al pomodoro e l’acqua pazza… non avevo mai mangiato niente di così buono.Mentre Livia fa i giusti abbinamenti dei piatti con i vini, mi dice che tutti i prodotti usati dalla cucina arrivano direttamente dall’azienda agricola biologica “Le Peracciole” – 8 ettari di proprietà arrampicati sulla splendida Punta Campanella – (il pregiato olio EVO, il celebre liquore di limone, gli ortaggi, le primizie…) di loro proprietà. Data la comune passione per il vino dopo pranzo la promessa visita alla cantina: una chicca, un’ambiente millenario e suggestivo, ricavato da un cunicolo d’epoca pre-romana, che custodisce 25.000 preziose bottiglie, alcune veri e propri “tesori” – 1300 etichette che provengono da ogni parte del mondo -.

L’intramontabile Coco Chanel diceva che “La bellezza comincia nel momento in cui decidi di essere te stesso”, e questa frase è perfetta per raccontare la Grande Dame Iaccarino: Lei è bella perchè è vera, perchè la sua dolcezza e la sua intelligenza che donano esperienze indimenticabili sono i suoi naturali gioielli.

Don Alfonso 1890 – Corso Sant’Agata, 11/13 – 80061 Sant’Agata Sui Due Golfi (NA) tel. 081.8780026 – info@donalfonso.com  donalfonso@relaischateaux.com. Immagini di Stefano Scatà