The White Room

0
67

Amsterdam, 8 febbraio 2018 – Il ristorante The White Room di Jacob Jan Boerma è stato insignito con la sua prima stella Michelin lo scorso 11 dicembre, in occasione dell’annuale Gala Michelin di Amsterdam. L’esclusivo ristorante dello chef 3* Michelin Jacob Jan Boerma ha aperto le sue porte solo un anno e mezzo fa presso NH Collection Grand Hotel Krasnapolsky e vede alla guida lo Chef de Cuisine Arturo Dalhuisen. Da allora la location, l’offerta gastronomica e la squadra di lavoro hanno ricevuto apprezzamenti molto positivi da parte di critici e appassionati gourmet. Dopo essere stato nominato miglior ristorante esordiente da Lekker500 – occupando il sessantaduesimo posto all’interno di questa importante classifica – e dopo aver ricevuto 16.6 punti da Gault & Millau all’inizio di quest’anno, il lavoro di Dalhuisen e del suo team è ora ufficialmente riconosciuto da Michelin, con una posizione di rilievo nella Guida Michelin 2018. 

e-mail: nh-hotels@ketchum.com 

Il 33enne Arturo Dalhuisen, ex braccio destro di Boerma, dirige la cucina di The White Room: “Sono davvero molto grato a Jacob Jan Boerma per aver riposto in me la sua fiducia e per avermi affidato la conduzione della cucina di The White Room. Sono anche onorato che Michelin abbia premiato con questo importante riconoscimento gastronomico il lavoro della nostra squadra. Certo, abbiamo fantasticato sulla possibilità di ottenere la stella, ma non è mai stata la motivazione alla base del nostro impegno. Ciò che desideriamo è creare un’esperienza unica con i nostri ospiti. Sono convinto che solo in questo modo si possa raggiungere la perfezione“. 

Un menù originale dai toni freschi, acidi e spezie 

Boerma, premiato con 3 stelle Michelin per il suo ristorante De Leest a Vaassen, ha curato il menù di The White Room insieme a Dalhuisen. Ingredienti eccezionali abbinati ai toni acidi e alle spezie (che da sempre contraddistinguono la cucina di Boerma) e uniti allo stile fresco di Dalhuisen rappresentano la combinazione perfetta di un’offerta gastronomica unica che – solo per citare alcuni esempi – si distingue per l’utilizzo di tonno, trota, ricotta, carote, agrumi, torte al limone francesi e cheesecake-éclair. I sapori di stagione donano poi un tocco ancora più speciale alla cucina di The White Room. 

Il menù di un pranzo composto di 3 portate può essere degustato con 37,50 euro, mentre quello per la cena è disponibile a partire da 65 euro. Ogni piatto esprime ambizione e precisione. “Vogliamo realizzare una cucina raffinata accessibile a tutti gli appassionati gourmet che ricercano ingredienti di qualità. Su questo particolare aspetto concentriamo i nostri sforzi”, afferma Dalhuisen.