Riso Carnaroli, Topinambur, Ombrina e limone nero

    Lo chef di Ottocentodieci Ristorante di Sannazzaro de’ Burgondi (PV), è ormai da tempo legato al riso e alla realtà di Riserva San Massimo, da quando tre anni fa si sono scelti in modo intuitivo, annusandosi, come succede nelle storie d’amicizia più belle.

    RISERVA SAN MASSIMO

    Rigels Tepshi era da poco arrivato nella zona della Lomellina, quando è scattato questo sodalizio di territorio e di prodotto che ancora oggi dà vita a proposte creative che giocano il riso di Riserva San Massimo per valorizzare un prodotto di eccellenza del territorio della Lomellina.
    Nei giorni scorsi lo chef è stato in visita in struttura, per una giornata di confronto e di collaborazione da cui sono nate tre ricette per le festività. Un Natale di territorio, che profuma di Lomellina, di risaie, di sapori di pianura, perché pochi piatti parlano di Natale come il risotto.

    TRE RISOTTI

    Tre risotti, ognuno con la propria storia e con i propri sapori che raccontano una parte di territorio e le diverse sfumature di personalità di Ottocentodieci Ristorante, dello chef Rigels Tepshi e della Riserva San Massimo.

    Dino Massignani della Riserva San Massimo, lo chef Rigels Tepshi, il suo braccio destro Isaac Bonandini

     Riso Carnaroli, Topinambur, Ombrina e limone nero

    (Ricetta per 4 persone)

    Crema di topinambur

    Ingredienti

    • 80 g topinambur
    • 1 scalogno
    • b. brodo di pollo/vegetale (a scelta)
    • b. olio extra-vergine di oliva

    Tritare lo scalogno, mettere a rosolare con un filo di olio extra-vergine di oliva, bagnare con il brodo e fare cuocere per circa 40 minuti. A cottura conclusa, frullare con l’aiuto di un mixer, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

    Chips di topinambur

    Ingredienti

    • 20 g topinambur
    • b. olio di semi di arachidi

    Affettare il topinambur con l’aiuto di una mandolina, tenendo uno spessore di circa 0.5 mm. Mettere a bagno sotto l’acqua corrente fino ed eliminare l’amido in eccesso. Friggere in olio di semi fino a doratura.

    Risotto

    Ingredienti

    • 350 g riso Carnaroli Riserva San Massimo
    • 3 l brodo di pollo/vegetale (a scelta)
    • 50 g Parmigiano Reggiano 24 mesi
    • 60 g burro giallo
    • 200 g sashimi di ombrina
    • 5 g olio extra-vergine di oliva
    • b. sale
    • b. pepe
    • b. vino bianco
    • b. polvere di limone nero

     Procedimento

    Prendere una casseruola, mettere all’interno il riso con un pizzico di sale, una noce di burro. Iniziare a tostare il chicco fino a quando si percepisce che sia molto caldo. A questo punto, sfumare con il vino bianco, facendo evaporare la parte alcolica.

    Iniziare a bagnare il riso con il brodo, coprendo leggermente tutti i chicchi: ripetere questo processo per circa 11 minuti, lentamente ma in maniera costante. Per un risultato eccellente, assaggiare il chicco per tenere sotto controllo la sapidità.

    Aggiungere, quindi, gli ingredienti rimanenti, tra cui la crema di topinambur precedentemente preparata, e mantecare il riso finchè il burro non si scioglie completamente, per circa 1,5/2 minuti. Impiattare. Guarnire, ora, con le chips di topinambur, il sashimi di ombrina e una spolverata di polvere di limone.


    Riso Carnaroli, Topinambur, Ombrina e limone nero
    Stampa la Ricetta
    Riso Carnaroli, Topinambur, Ombrina e limone nero
    Stampa la Ricetta
    Condividi questa Ricetta
    Powered byWP Ultimate Recipe