Riso Carnaroli Riserva San Massimo, cipolle di Breme, limone, agretti, polvere di pane

    La Ricetta dello Chef Rigels Tepshi

    Ingredienti per 4 persone

    • 350 gr. di Carnaroli Riserva San Massimo
    • n. 5 cipolle di Breme
    • 70 gr. Burro di Normandia
    • 25 gr. succo (o crema) di limoni freschi
    • 40 gr. agretti
    • q.b. polvere di pane
    • q.b. olio extravergine d’oliva, sale, pepe
    • 1 1/2 litro di brodo di pollo

    Procedimento

    Lo Chef Rigels Tepshi

    Tagliare le cipolle a julienne e far stufare a fuoco lento per circa due ore prive di sale. A cottura completata, frullare le cipolle con una noce di burro, sale e pepe.

    Tostare il riso con un filo d’olio d’oliva, sale e una noce di burro fino ad una temperatura massima di 75° C. Bagnare con brodo di pollo e lasciar cuocere per circa 11 minuti.

    Infornare nel frattempo gli scarti del pane e farli bruciare. Frullarli in mixer.

    Scottare gli agretti in padella con un filo d’olio d’oliva e sfumarli repentinamente con il brodo di pollo. Aggiustare di sale e pepe. Scolarli su carta assorbente per eliminare i grassi in eccesso.

    Cotto il riso, incorporare la crema di cipolle e mantecare con burro, succo (o crema) di limoni freschi, olio d’oliva, sale e pepe. Infine guarnire il piatto con agretti e polvere di pane.

    LO CHEF – Rigels Tepshi, classe 1990, è il giovanissimo chef del ristorante Ottocentodieci all’interno dell’hotel Eridano 4* a Sannazzaro de’ Burgondi, in provincia di Pavia. Si definisce alessandrino, anche se il suo nome tradisce un’origine ben più lontana. L’Albania è la sua terra natale, ma l’arrivo in Italia a soli 6 mesi di vita ha fatto in modo che questo non fosse solo una terra d’adozione, ma la “sua terra”, quella che porta nel cuore, che vuole scoprire e da cui prende forma la sua cucina.

    LA STRUTTURA. HOTEL ERIDANO**** – Aperto nel Novembre 2010, l’Hotel Eridano è una delle strutture più contemporanee e dinamiche sotto della provincia pavese. L’hotel, perfettamente integrato nel tessuto storico del paese si compone di 75 camere, un bistrot pizzeria con forno a legna, e l’Ottocentodieci ristorante, punta di diamante della struttura. Allo chef Rigel Tepshi, classe 1990, fresco di esperienze alla corte di alcuni dei migliori ristoranti stellati d’Italia, è affidata la proposta gastronomica non solo dei 30 coperti della proposta fine dining dell’Ottocentodieci, ma anche del bistrot e della parte breakfast. Tutto ciò che viene pensato o cucinato in ognuna delle due cucine della struttura, passa dalle mani e dalla mente di Rigels, che si occupa personalmente della scelta dei menu e delle preparazioni, affinchè gli ospiti dell’hotel godano di piatti sempre in linea con l’alta qualità e la creatività dello chef. La volontà della proprietà, Annalisa Magri è proprio quella di non riservare solo alla tavola dell’Ottocentodieci un trattamento esclusivo di fine dining, ma di estendere la stessa accoglienza a chiunque varchi la soglia dell’hotel Eridano.

    La sala del Ristorante Ottocentodieci che prende vita nel cuore di Sannazzaro de’ Burgondi (PV)

    Riso Carnaroli Riserva San Massimo, cipolle di Breme, limone, agretti, polvere di pane
    Stampa la Ricetta
    Riso Carnaroli Riserva San Massimo, cipolle di Breme, limone, agretti, polvere di pane
    Stampa la Ricetta
    Condividi questa Ricetta
    Powered byWP Ultimate Recipe