La Consulta Nazionale del Vino Italiano, nasce per valorizzare la cultura enologica italiana: i rappresentanti della maggiori associazioni della categoria in questione si sono riuniti a Roma il 17 aprile 2015 per confrontarsi su alcune tematiche e trovare concretamente una soluzione ai problemi del mondo enologico ed insieme essere anche uno strumento di educazione al consumo. Il primo punto su cui si concentrerà il lavoro della Consulta sarà un percorso istruttivo su vite, vino, alimentazione mediterrranea in cui fondamentale è l’abbinare cibo-vino, sul territorio vinicolo italiano. Lo scopo è fare cultura sul mondo del vino, sulla storia, sulla forte componente tipica legata al territorio. Hanno aderito al progetto varie Associazioni tra cui: Onav, Agivi, Ais, Aspi, Associazione Nazionale Le Donne del Vino, Movimento Turismo del Vino, Fisar, Fivi e SlowFood; tutti uniti per lo scopo comune di sensibilizzazione dei consumatori e anche delle Istituzioni.