A Torino apre MicaPoke

In un’epoca in cui è purtroppo più facile dare notizia di chiusure che di nuove aperture, a Torino si affaccia una nuova realtà 100% italiana. Ha aperto il 4 maggio MicaPoke, la pokeria con il cuore italiano.

Tre diversi punti vendita in città: il primo in via San Massimo 5, dove Mica Poke avrà il suo “headquarter”. Il secondo all’interno del prestigioso DoubleTree by Hilton Turin Lingotto, che ospiterà per i suoi ospiti e per il pubblico esterno un corner di Mica Poke. Il terzo punto vendita aprirà infine presso il Mercato Centrale di Torino, non appena il grande hub di Porta Palazzo aprirà nuovamente al pubblico.

MicaPoke: cos’è

Il poke è certamente la nuova tendenza culinaria: fresco, giovane, gustoso, versatile: la bowl di riso condito, tipica della tradizione hawaiana, è ormai entrata nelle abitudini dei consumatori italiani, conquistandoli grazie alle sue qualità.

Quello che per la prima volta vuole fare MicaPoke è rivisitare il poke, così amato nel nostro paese, in una chiave che lo renda più riconoscibile al pubblico italiano. MicaPoke è infatti il primo progetto di poke 100% italiano, non solo negli ingredienti ma nell’ideazione stessa dei piatti.

Le ricette di MicaPoke si ispirano alla tradizione italiana: i piatti più amati della nostra cucina, i sughi più popolari, gli abbinamenti più gustosi si trasformano in poke, per creare una proposta totalmente inedita. Il tutto, realizzato con ingredienti italiani di prima qualità.

Intanto, l’ingrediente di base del poke, il riso. Un  prodotto che nel vercellese ha una lunghissima tradizione d’eccellenza. Proprio per dare valore a questa tradizione, Mica Poke utilizza esclusivamente il riso de gliAironi, un’azienda che ha costruito il suo successo sull’amore per il territorio e per il riso di qualità e che oggi allarga i suo orizzonti diventando partner di MicaPoke. 

GliAironi lavora da cinque generazioni per garantire il rispetto di un prodotto tipicamente piemontese, ma anche per fare innovazione, sfruttando la versatilità di una materia prima che permette  di sbizzarrirsi in proposte creative. Così oggi il riso gliAironi diventa il cuore del nuovo poke italiano: sostituendo il pesce crudo o i frutti esotici al pomodoro o al guanciale, il poke si trasforma in MicaPoke.

La filosofia di MicaPoke è quella di partire dal riso italiano, preparandolo con l’attenzione e la tecnica che si dedica a un risotto, e condendolo con ingredienti tipici delle ricette della tradizione italiana: “Abbiamo preso il poke e lo abbiamo fuso con la tradizione culinaria più buona del mondo”, spiega Federico Giovanelli, già proprietario del format di successo torinese “Barotto”, specializzato in taglieri di montagna, e oggi tra i fondatori di MicaPoke.

“Come sempre facciamo, abbiamo voluto immaginare un prodotto che non esisteva sul mercato”, racconta Gabriele Conte, brand evangelist de gliAironi, che entra per la prima volta direttamente nel mercato della ristorazione con il progetto MicaPoke. “Siamo partiti dall’idea che il poke si potesse adattare perfettamente  anche alle materie prime e e alle ricette italiane, e su quello abbiamo lavorato, mantenendo salda l’attenzione alla selezione degli ingredienti e dei prodotti che compongono le ricette di MikaPoke”.

Oltre al riso 100% italiano, MicaPoke realizza le sue bowl utilizzando, per esempio, alcune creazioni esclusive realizzate appositamente per l’occasione: le salse home made, a base di amido di riso, leggere e a bassissimo contenuto di grassi o i crumble gluten free, assoluta novità firmata gliAironi, che donano al piatto una finitura croccante ed esclusiva.

MicaPoke si propone quindi sul mercato non come l’ennesima pokeria, ma come una novità assoluta, che tenta di ampliare il pubblico amante di questo piatto rendendolo più riconoscibile a tutti. Non solo: MicaPoke punta anche al mercato gluten free, offrendo a chi soffre di intolleranze alimentari una proposta divertente, golosa e nutriente, che non preveda nessun tipo di rinuncia.

Un format che parte da Torino, con il primo punto vendita in via San Massimo 5, un secondo al in apertura al DoubleTree by Hilton Turin Lingotto e un terzo al Mercato Centrale di Porta Palazzo, ma che punta all’espansione in tutta Italia.

“Abbiamo deciso di ampliare la proposta gastronomica accogliendo un punto MicaPoke all’interno de Il DoubleTree by Hilton Turin Lingotto perché propone i prodotti del territorio, format che si sposa con la nostra filosofia che da sempre ci lega alla città, ai suoi prodotti e alle sue eccellenze. Siamo certi che il menu sano e piacevole possa sicuramente soddisfare i palati dei nostri ospiti business e leisure e di incuriosire il pubblico torinese che è sempre il benvenuto in hotel”, commenta il General Manager de Il DoubleTree by Hilton Lingotto, Simona Calabrese.