Antonio Liseno
Antonio Liseno

“L’ingrediente critico è alzare le chiappe e metterti a fare qualcosa. È così semplice. Un sacco di gente ha delle idee, ma sono pochi quelli che decidono di fare qualcosa a riguardo subito. Non domani. Non la prossima settimana. Ma oggi. Il vero imprenditore è un uomo d’azione” è una citazione di Nolan Bushnell, il grande imprenditore statunitense che ha fondato diverse società tra cui Atari. Nella sua frase è racchiusa a mio parere l’opera di un nostro imprenditore italiano, Antonio Liseno. Talento, fiuto, coraggio. E tanto amore per la propria terra. Ha regalato alla sua amata Lavello, in Basilicata, una struttura ricettiva che racchiude un pool di eccellenze: il ristorante già Stella Michelin Don Alfonso 1890, il nuovo progetto Proxima che vedrà qui l’apertura di Franco Pepe e ancora il ristorante giapponese Sansei, con la firma del grande Nobuya Niimori di Tokyo, e la spettacolare terrazza firmata Bellavista. Un progetto ambizioso che delinea i grandi obiettivi del visionario imprenditore di Lavello.

Come nasce l’idea di realizzare il San Barbato Resort, Spa & Golf?

Personalmente credo di avere avuto la fortuna di crescere e vivere in Basilicata, una terra ricca di paesaggi straordinari con un patrimonio artistico e culturale ancora sconosciuto a molti.

L’idea del Resort nasce proprio dalla volontà di creare un importante polo nella mia terra finalizzato alla rivalutazione e alla valorizzazione del territorio. Inoltre i prodotti locali permettono di sviluppare eccellenze gastronomiche.

Come ha scelto i suoi partner per questo progetto?

Sulla base di un comune intento, ossia innovazione nel rispetto della tradizione, della storia e della terra in cui si opera.  Questa è la filosofia che da sempre accompagna sia la famiglia Iaccarino che Franco Pepe.

La collaborazione preziosa di Bellavista permette di esaltare la preziosità dei prodotti lucani.

Cosa si è prefissato debba diventare il San Barbato Resort Spa & Golf?

Non ho una meta prefissata. Lavoreremo al meglio, affrontando sfide sempre più ardue.

Quanto è importante il fattore umano?

È importantissimo. Ritengo che la collaborazione sia fondamentale: avere fiducia nelle persone che lavorano con me, che mostrano lo stesso entusiasmo e che hanno la stessa passione per l’accoglienza, è la base del mio operato. La condivisione supporta ogni momento, dal successo, alla pressione, alle difficoltà.

Al ristorante Don Alfonso 1890 è già stata attribuita la Stella Michelin. A chi la dedica?

A mio padre e mia madre.

Il Progetto Proxima con Franco Pepe come nasce?

Dall’idea di consolidare un’attività già di eccellenza in territorio lucano, con esperienze nuove ma nel rispetto dello spirito e degli obiettivi che hanno sempre guidato Franco Pepe. 

Ha nuovi progetti?

Il ristorante giapponese Sansei nel resort, con la firma del grande Nobuya Niimori di Tokyo. Un connubio di cucina giapponese di altissima qualità e curiosità per le materie prime italiane e le eccellenze del territorio lucano.

Awards Food and Travel Italia 2021, ancora una volta al San Barbato Resort. Come saranno?

Sempre più sorprendenti, in quanto c’é continua ricerca, c’é innovazione ma soprattutto passione.