CONDIVIDI

‘Ocmvino.it’ e ‘Elledue’ saranno presenti alla grande fiera Sial 2017 con un’ottima rappresentanza di Cantine italiane che saranno presentate al grande pubblico di importatori cinesi

L’OCM vino (www.ocmvino.it) è la misura che concede finanziamenti e contributi per i Produttori Vitivinicoli. In Italia opera con bandi annuali emessi dal Ministero per le Politiche Agricole e da ogni Regione o Provincia Autonomacon contributi a fondo perduto dal 40% all’80%.

‘OMC’ vino è la misura che concede finanziamenti e contributi per i Produttori Vitivinicoli (Foto: ‘Ocmvino.it’)

‘Elledue’ (www.elle-due.it) è un’azienda con sede legale a Città Sant’Angelo (PE) ed uffici operativi a Pescara (Palazzo Coen, Largo dei Frentani 13) che si occupa di Consulenza alle aziende nel settore Food&Wine, i cui servizi principali sono rivolti ad aziende agroalimentari desiderose di investire nell’ampliamento del proprio mercato e nel lancio o rilancio del proprio brand. E’ specializzata in particolar modo nel settore Wine e opera in collaborazione con oltre 60 cantine vitivinicole italiane per la promozione e l’esportazione di vino italiano all’estero. Affianca aziende del settore agroalimentare e Cantine vinicole guidandole attraverso ogni singolo processo finalizzato all’ingresso in un nuovo mercato, soprattutto in Cina, Giappone, Paesi Scandinavi e America Settentrionale. ‘Elledue’ è attiva in tre diversi continenti nei quali opera per diffondere il sapore più autentico del Made in Italy.

Flyer dell’evento ‘Sial China’ 2017 (Foto: ‘Ocmvino.it’)

La fiera, che si terrà dal 17 al 19 maggio prossimi a Shanghai, è dedicata esclusivamente al business-to-business nel grande Paese orientale e ogni anno accoglie oltre 80 mila visitatori interessati all’acquisto di prodotti Food&Wine da tutto il mondo, proposti da 3.200 espositori distribuiti su un’area fieristica di quasi 150.000 metri quadrati.

‘Ocmvino.it’ rappresenterà, insieme a ‘Elledue’ e i suoi broker ed export manager, 8 Cantine italiane al pubblico cinese.

L’Abruzzo, regione sempre più interessante per l’estero dal punto di vista enoico, sarà rappresentato da Marchesi de’ Cordano, Cantina di Loreto Aprutino (PE) che produce, oltre ai tipici vitigni della zona, ottimo Montepulciano d’Abruzzo, molto apprezzato in Cina.

Il Molise sarà rappresentato dalle cantine Angelo D’Uva, interessante realtà di Larino che da qualche anno lavora per far conoscere i suoi ottimi prodotti anche in oriente anche con attività che includono incoming e visite guidate in uno dei territori forse meno conosciuti all’estero.

Dal celebre Veneto vitivinicolo sarà presente con i suoi prodotti Terre e Cantine Scaligere, ottimo produttore di Amarone. 

Il Piemonte del Barolo e del Barbaresco invece si farà apprezzare con le bottiglie di Alessandro Rivetto e di Massimo Rattalinomentre dalla Lombardia, Giorgi Wines porterà con sé i sapori dell’Oltrepò Pavese.

Immancabile il Chianti, forse tra i più conosciuti vini italiani in Cina, che si presenterà con le etichette toscane di Agricole Selvi, una grande realtà nel cuore della regione, parte del gruppo Castellani capace di produrre oltre 25 milioni di bottiglie l’anno.

Ancora ottimi vini e celeberrimi vitigni quelli che saranno rappresentati dalla Tenuta Cavalier Pepe, con Taurasi, Greco di Tufo e Fiano di Avellino 

Alcune immagini dell’evento fieristico ‘Sial China’ dello scorso anno (Foto: ‘Sial China’)

“Siamo fieri di rappresentare vini che hanno già dimostrato grande potenzialità commerciale in Cina. – hanno dichiarato Lisa De Leonardis (Responsabile Marketing & Communication), Massimiliano Gavazzi (Ceo) e Mario Plazio (Export Manager) di ‘Elledue’ – Alcune di queste cantine, anche grazie a un iniziale aiuto di progetti OCM Paesi Terzi, sono entrate ormai saldamente in questo mercato attraverso importatori del nostro network che hanno scelto di lavorare stabilmente le loro etichette. Questa fiera è importante perché è un modo per rinsaldare il rapporto con gli importatori che già lavorano con noi e che verranno presso il nostro stand per provare altre referenze di loro interesse, oltre che per espandere in altre regioni il mercato delle nostre cantine partner”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO