Home Internazionalizzazione ‘S.Pellegrino Young Chef’ 2018: la finalissima internazionale si avvicina

‘S.Pellegrino Young Chef’ 2018: la finalissima internazionale si avvicina

47

Il 12 e 13 maggio si svolgerà a Milano la finalissima del contest gastronomico a cui parteciperanno 21 giovani chef dai 30 anni in giù provenienti da tutto il mondo e dal 16 aprile è partita la votazione dello Young Chef preferito dal pubblico della digital community

Mancano solo dieci giorni alla finalissima del S.Pellegrino Young Chef 2018, il contest internazionale che seleziona i migliori giovani chef con un’età dai 30 anni in giù, con alle spalle almeno un anno di esperienza professionale presso un ristorante. All’edizione di quest’anno, la terza, si sono iscritti oltre 3mila partecipanti provenienti da quasi 240 paesi e solo 210 di loro hanno raggiunto le semi-finali, allenandosi e sfidandosi in 21 nazioni del mondo.

Edoardo Fumagalli, vincitore della selezione italiana del S.Pellegrino Young Chef 2018, con il suo Mentor Chef Anthony Genovese (Foto: ‘S.Pellegrino Young Chef’)

Durante i due giorni della finale internazionale a Milano (12 e 13 maggio) ognuno dei 21 finalisti avrà a disposizione 5 ore per eseguire e presentare alla giuria il proprio signature dish, una giuria prestigiosa composta dai Sette Saggidi fama mondiale: Annie Féolde (Enoteca Pinchiorri – Firenze, Italia), Virgilio Martinez (Central – Lima, Perù), Paul Pairet (Ultraviolet – Shanghai, Cina), Brett Graham (The Ledbury – Londra, Regno Unito), Ana Roš (Hiša Franko – Caporetto, Slovenia), Dominique Crenn (Atelier Crenn – San Francisco, California) e Margarita Forés (Cibo – Filippine). Dopo un’attenta valutazione basata sui criteri delle cinque “Regole d’oro” ­– ingredienti, tecnica, genio, bellezza e messaggio ­– un solo vincitore sarà eletto S.Pellegrino Young Chef 2018.

La giuria dei ‘Sette Saggi’. Da sx: Annie Fèolde, Virgilio Martinez, Paul Pairet, Bret Graham, Ana Ros, Dominique Creen, Margarita Forès (Foto: ‘S.Pellegrino Young Chef’)

Per la prima volta, in attesa dalla finalissima, i foodies di tutto il mondo hanno la possibilità di partecipare al grande talent internazionale. Attraverso Fine Dining Lovers, la piattaforma food&lifestyle che ha registrato oltre 17 milioni di visualizzazioni nel 2017, considerata tra i più autorevoli magazine digitali, gli appassionati di tutto il mondo hanno l’opportunità di esprimere la propria opinione e assegnare il “Fine Dining Lovers People’s Chioce Award”: un premio diverso da quello sancito dalla Giuria che, per la prima volta, sarà assegnato allo chef preferito dalla digital community.

Il signature dish di Edoardo Fumagalli: ‘Gambero carabiniere, animelle glassate, croccante alle alghe e insalatina aromatica’ (Foto:’S.Pellegrino Young Chef’)

Dal 16 aprile 2018, collegandosi al sito http://www.finedininglovers.it è possibile votare e supportare il finalista italiano Edoardo Fumagalli (chef stellato de La Locanda del Notaio di Pellio Intelvi – CO), seguito durante i mesi di allenamento dal Mentor Chef Anthony Genovese (patron del ristorante Il Pagliaccio di Roma, 2 stelle Michelin). Il signature dish con il quale Edoardo Fumagalli ha vinto la selezione italiana del S.Pellegrino Young Chef 2018 è Gambero carabiniere, animelle glassate, croccante alle alghe e insalatina aromatica.

Riccardo Bertolino, Mentor Chef del concorrente canadese Benjamin Auroy-Langlais (Foto:’S.Pellegrino Young Chef’)

Nota di merito ad altri due giovani italiani: Riccardo Bertolino (da Bologna), da sei anni Executive Chef della Maison Boulud (di proprietà dello chef francese Daniel Boulud) a Montrèal, Mentor Chef del concorrente canadese Benjamin Auroy-Langlais (Chef de Partie presso il ristorante Automne di Montréal) e Antonio Buono (da Nocera Inferiore) concorrente francese, co-Chef al Mirazur (ristorante a Mentone, 2 stelle Michelin e quarto nella classifica mondiale The World’s 50 Best Restaurants 2017, di proprietà dell’italo-argentino Mauro Colagreco), seguito dal Mentor Chef Frèdèric Anton (ristorante parigino Le Prè Catelan, 3 stelle Michelin).

Antonio Buono, co-Chef di Mauro Colagreco al Mirazur di Mentone, concorre per la Francia (Foto: ‘S.Pellegrino Young Chef’)

I vincitori delle prime due edizioni del S.Pellegrino Young Chef sono stati Mark Moriarty (Chef del Culinary Counter di Dublino, seguito dalla Mentor Chef Clare Smyth, eletta pochi giorni fa World’s Best Female Chef 2018 dalla The World’s 50 Best Restaurants) e Mitch Lienhard (Chef del tre stelle Michelin Manresa di Los Gatos in California, seguito dalla Mentor Chef Dominique Creen, World’s Best Female Chef 2016, titolare del ristorante Atelier Creen di San Francisco, 2 stelle Michelin).

Quest’anno sarà inoltre possibile vivere e condividere i momenti clou della competizione internazionale: le cooking sessions e la cerimonia di premiazione saranno infatti trasmesse in diretta in tutto il mondo su www.finedininglovers.com e www.sanpellegrino.com oltre che sulle pagine Facebook @FineDiningLovers e @SanPellegrino.

S.PELLEGRINO YOUNG CHEF: GIORNO 1 (12 MAGGIO 2018)

Il primo gruppo dei 7 chef presenteranno i loro signature dish ai Sette Saggi dalle 12 alle 13.10. Dalle 17.50 alle 19.00 sarà la volta del secondo gruppo di 7 chef e dei loro piatti. 

S.PELLEGRINO YOUNG CHEF: GIORNO 2 (13 MAGGIO 2018)

Il terzo gruppo di chef presenterà il proprio signature dish ai Sette Saggi il giorno 13 maggio dalle ore 12.00 alle ore 13.10.

S.PELLEGRINO YOUNG CHEF 2018: LA PREMIAZIONE

La cerimonia finale di premiazione avrà inizio la sera del 13 maggio alle ore 19.00 e si concluderà alle ore 20.00. Inoltre ci saranno altri due premi che verranno conferiti la sera del 13 maggio: 

Acqua Panna – Taste of Authenticity Award’ 2018

(premio assegnato dai 21 mentor chef che hanno seguito i finalisti durante tutte le fasi del concorso)

 

Fine Dining Lovers People’s Choice Award

(il nuovo ed entusiasmante premio che verrà decretato dai foodies di tutto il mondo)

Con questo premio, Fine Dining Lovers prosegue nel suo obiettivo di essere voce della community globale della gastronomia, fonte di ispirazione sempre alla ricerca di nuovi trend e amplificatore del binomio creatività e passione che accomuna chef e foodies nel mondo .

S.Pellegrino e Acqua Panna

S.Pellegrino, Acqua Panna e Sanpellegrino Sparkling Fruit Beverages sono marchi internazionali di Sanpellegrino S.p.A. che ha sede a Milano, in Italia. Distribuiti in oltre 150 paesi attraverso rami e distributori in tutti i cinque continenti, questi prodotti rappresentano l’eccellenza in virtù delle loro origini e interpretano perfettamente lo stile italiano nel mondo come una sintesi di piacere, salute e benessere. Fondata nel 1899, Sanpellegrino S.p.A. è un’azienda leader nel settore delle bevande in Italia con la sua gamma di acque minerali, aperitivi non alcolici, bevande e tè freddi. Come grande produttore di acque minerali in Italia, si è da sempre impegnata a valorizzare questo bene primario per il pianeta e lavora in modo responsabile e con passione per assicurare che questa risorsa abbia un futuro sicuro.

 Per ulteriori informazioni:

MAGENTAbureau

Elisa Zanotti – tel. 347/2441081 – elisa.zanotti@magentabureau.it

Elisa Pella – tel. 02/48011841 int 2202 – elisa.pella@magentabureau.it