CONDIVIDI

IL NOTO LOCALE DI MARA TOGNAZZI PARTNER UFFICIALE DELLA PRESTIGIOSISSIMA RASSEGNA MONTALCINESE PER L’ORGANIZZAZIONE E LA GESTIONE DEL SUPER BUFFET DA 1.200 INVITATI

Si è conclusa da soli due giorni la prestigiosissima e famosa rassegna ‘Benvenuto Brunello’ a Montalcino, giunta alla sua 25esima edizione e tenutasi presso lo splendido Complesso duecentesco di Sant’Agostino che, dal 2 febbraio scorso (dopo un anno di lavori di ristrutturazione in collaborazione con il Comune di Montalcino, la Banca Monte dei Paschi di Siena e l’Arcidiocesi di Siena) è diventato la nuova sede del Consorzio del Brunello di Montalcino (presieduto dal nuovo Presidente Patrizio Cencioni, succeduto a Fabrizio Bindocci) che per i prossimi 30 anni avrà a disposizione ben 800 mq del Complesso, di proprietà della Curia. Questa edizione è stata davvero speciale poiché il Consorzio ha celebrato i suoi 50 anni di attività e per di più è stata impreziosita dall’assegnazione delle 5 stelle all’annata 2016, bissando lo stesso punteggio dell’annata precedente (era già successo nel biennio 2006-2007) e dalla presentazione dell’annata 2012, anch’essa a 5 stelle.

L’ingresso del Ristorante-Pizzeria San Giorgio e la lavagnetta con i consigli dello Chef
Particolare della piccola sala posta subito dopo l’ingresso

L’importanza e la specialità dell’edizione 2017 di ‘Benvenuto Brunello’ necessitavano di un’organizzazione impeccabile, per cui è stata fondamentale la partecipazione, al fianco delle Istituzioni, di persone in grado di offrire un servizio di accoglienza e assistenza all’altezza dell’evento. La gestione dello speciale buffet per i 1.200 invitati di sabato 18 febbraio è stata assegnata al noto ristorante di Mara Tognazzi che si occupa anche di servizi di Catering; quello allestito presso il bellissimo chiostro di Sant’Agostino è stato supervisionato dallo Chef Gerardo Tognazzi e dai suoi fratelli che, insieme all’intero staff di giovani camerieri e sommelier, hanno deliziato produttori, professionisti di settore e giornalisti in modo semplicemente perfetto.

Lo Chef Gerardo Tognazzi mentre prepara i famosi Pici (Foto: ‘Ristorante-Pizzeria San Giorgio’)
Il cordiale ed efficiente Staff di Sala e Cucina
La signora Mara con il suo Staff

Il Ristorante-Pizzeria San Giorgio ha sede in via Soccorso Saloni 14 (arrivando dalla SP14, a 200 metri dall’inizio della strada che conduce verso il Palazzo Comunale e la zona pedonale) e si distingue per la sua grande e fornitissima Enoteca che si trova di fronte all’entrata del locale, offrendo quindi anche un servizio di Wine Shop, all’interno del quale è possibile organizzare delle suggestive e particolari degustazioni. Lo Staff del ristorante è particolarmente attento al servizio, efficiente e molto cordiale, per non parlare della signora Mara, vera padrona di casa che, con la sua schiettezza e simpatia da toscana doc, fa sentire i clienti a proprio agio, quasi immersi in un’atmosfera famigliare. Ai fornelli il bravissimo Chef Gerardo e la sua brigata utilizzano esclusivamente prodotti di stagione e del territorio, assicurando un menù genuino, gustoso e vario.

La saletta riservata ad eventi privati, pranzi o cene di lavoro
Particolare della sala
La sala principale con al centro il dosatore professionale dei vini
Particolare dell’area riservata ai tavoli per le coppie

Il rapporto qualità-prezzo è ottimo e la scelta dei vari piatti è notevole, considerando sia gli sfiziosissimi antipasti (dalle tipiche bruschette e crostini misti guarniti con vari patè freschi, ai funghi grigliati con il Gorgonzola, dal prosciutto di Cinta senese e i salumi tipici toscani al Pecorino Toscano), sia gli ottimi primi (come la famosa Ribollita, le Zuppe di funghi o di fagioli, i tradizionali Pici preparati rigorosamente a mano da Gerardo e proposti in bianco all’aglione o in rosso al ragù, i Ravioli ripieni di ricotta e tartufo, gli Gnocchi di rape rosse, le Pappardelle al cinghiale, gli Strozzapreti al Brunello, le Tagliatelle ai porcini), sia gli squisiti secondi (la Fiorentina o la Tagliata o il Carpaccio di Chianina, il Cinghiale in scottiglia, il Vitello al Brunello, la Tagliata di Cinta senese, la Bistecca di maiale quanto a carni rosse, il Coniglio in umido e il Pollo al Brunello quanto a carni bianche). Ad accompagnare i secondi piatti non mancano insalata e verdure miste (grigliate o fritte), patate, legumi ed una selezione di formaggio Pecorino Toscano (sia fresco che stagionato). Tra i dolci, tutti della casa, consiglio i Cantucci e gli ‘Ossi di morto’ da gustare con il Moscadello.

Interno dell’Enoteca San Giorgio
L’Enoteca San Giorgio si presta anche per delle suggestive degustazioni (Foto: ‘Enoteca San Giorgio’)
Interno dell’Enoteca San Giorgio

La carta dei vini è particolarmente ricca di etichette regionali e nazionali, poiché la vicinissima Enoteca San Giorgio è in grado di soddisfare anche le richieste degli intenditori più esigenti e si presta alla perfezione come Wine Shop da raggiungere all’istante per acquistare le bottiglie preferite da bere in casa, da regalare agli amici o da collezionare.

www.ristorantepizzeriasangiorgio.com

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO