CONDIVIDI

Dal Montepulciano d’Abruzzo Doc si ottengono due eccellenze della tradizione abruzzese come il ‘Ratafià’ e il ‘Mostocotto’. L’azienda ‘Praesidium’ di Prezza li produce in modo naturale al 100%

Il Ratafià ‘Praesidium’. Com’è fatto

Il Ratafià è un liquore da sempre presente nella tradizione casalinga abruzzese. Da un accurato processo di infusione di ottime materie prime, vino Montepulciano d’Abruzzo Doc ‘Praesidium’ ed amarene, parte delle quali reperite nei pressi dei nostri vigneti, si ottiene il ‘Ratafià Praesidium’, caratterizzato da un aroma intenso e da una calda corposità. La gradazione alcolica è di 26,5% vol.

L’origine del nome

La parola Ratafià proviene dall’espressione latina ‘ut rata fiat’, ovvero ‘sia ratificato l’atto steso’. In passato, infatti, vigeva la consuetudine di concludere un accordo notarile pronunciando tale espressione e brindando con un bicchiere di liquore a base di vino e ciliegie. 

(Foto: ‘Azienda Praesidium’)

Abbinamenti suggeriti

Suggeriamo di consumare il Ratafià Praesidium alla fine di un pasto. È preferibile servirlo fresco, ad una temperatura di 8-10 gradi. E’ perfetto accanto ad una buona selezione di cioccolato, ma può essere consumato anche accanto a pasticceria secca, gelati, vari dessert, in particolare quelli a base di cioccolato fondente.

Il Mostocotto ‘Praesidium’. Com’è fatto

Il ‘Mostocotto Praesidium’ è un succo dolce e denso, ottenuto durante il periodo della vendemmia facendo bollire, a fiamma diretta e moderata per 12-16 ore, il mosto fiore, proveniente al 100% da uve selezionate Montepulciano d’Abruzzo Doc. La lavorazione è lunga e delicata al punto che da 10 litri di mosto se ne ricavano circa 2 di ‘Mostocotto Praesidium’.

L’origine del Mostocotto

Il Mostocotto è un prodotto tipico della tradizione casalinga abruzzese. Esso è presente nelle case degli abruzzesi sin dal tempo degli antichi romani i quali utilizzavano questo liquido denso per addolcire e arricchire il sapore dei cibi oltre che, aggiunto all’acqua, per ottenere una bevanda dissetante ed energetica. Nelle opere degli scrittori latini Apicio, Catone, Columella e del poeta Ovidio, nato a Sulmona, si trovano testimonianze dell’uso del Mostocotto. Attualmente viene utilizzato come ingrediente nell’impasto di vari dolci tradizionali locali. Può essere accompagnato a formaggi molto stagionati o ricotta, bollito misto o verdure grigliate. Può essere usato per farcire dolci e macedonia di frutta o, nel modo più tradizionale, come ingrediente nell’impasto di dolci locali abruzzesi. Arricchisce il sapore delle pere al forno.

(Foto: ‘Azienda Praesidium’)

Si consiglia di conservare il Mostocotto in un luogo fresco e asciutto; l’eventuale deposito di cristalli di zucchero testimonia la genuinità del prodotto.

Il Mostocotto può arricchire numerose pietanze. Eccone alcune:

  • Formaggio stagionato (tipo pecorino – pecorino di fossa o abruzzese) spezzato a scagliette e condito con gocce di Mostocotto.
  • Polenta arrostita o fritta condita con Mostocotto.
  • Ricotta di pecora condita con frutti di bosco e Mostocotto.
  • Cipolline in agrodolce con aceto, zucchero e Mostocotto.
  • Verdure grigliate e patate lesse con Mostocotto
  • Macedonia di frutta fresca condita con succo di limone e gocce di Mostocotto.
  • Sorbetto di limone corretto con Mostocotto.
  • Granita al Mostocotto.
  • Bibita energetica con acqua minerale e Mostocotto a piacimento. 
Azienda agricola Praesidium
Vini e Ratafià

Via N. Giovannucci 24 – 67030 Prezza (AQ)

Tel. e Fax +39 0864.45103

vinipraesidium@tiscali.it
www.vinipraesidium.it

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO