CONDIVIDI

Il Premio promosso dall’Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa (ANAG) ha i suoi vincitori: nel corso dell’evento presso l’Antico Ristorante Boeucc di Milano attribuito anche il Premio Speciale di Design “Il Vestito della Grappa”

Ventitre medaglie assegnate, di cui 8 Gold e 15 Silver, più due premi speciali, quello per la distilleria che ha ottenuto il maggior punteggio sommando le medaglie vinte e quello di Design “Il Vestito della Grappa”, attribuito alla distilleria che con la sua bottiglia ha ottenuto la migliore valutazione per etichetta e forma e ha unito la giuria in una valutazione omogenea sugli aspetti relativi a estetica, creatività, innovazione, originalità e appeal.

E’ il bilancio della serata di presentazione dei risultati del Premio ‘Alambicco d’Oro’ 2017, organizzata da ANAG-Associazione Nazionale Assaggiatori Grappa con il patrocinio dall’Istituto Nazionale Grappa, l’Associazione Donne della Grappa e la Camera di Commercio di Asti, che si è tenuta lo scorso 30 maggio all’Antico Ristorante Boeucc di Milano e a cui è intervenuto, tra gli altri, il Presidente di ING Elvio Bonollo.

Da sx a dx: Elisa Belvedere Mazzetti (Presidente ‘Associazione Donne della Grappa’), Elvio Bonollo (Presidente ‘ING’), Paola Soldi (Presidente ‘ANAG’) (Foto: ‘Istituto Nazionale Grappa’)

“Un sentito ringraziamento ad ANAG per l’importante attività educativa e di valorizzazione del nostro distillato di bandiera, indicazione geografica italiana, quindi, produzione al 100% Made in Italyha ribadito Bonollo –. Mi piace ricordare che in ogni sorso Grappa sono condensati aromi e profumi unici, tradizioni e passioni di famiglie italiane che si tramandano i segreti dell’arte distillatoria di generazione in generazione, sapere e sapori che esprimono con vivacità la storia dei territori, dei vitigni e dei vini da cui si ottengono le preziose vinacce che consentono di dar vita ad inimitabili ed appassionanti grappe ”.

Le 23 medaglie sono state assegnate dopo una attenta selezione fra oltre 120 prodotti in gara per le 9 categorie previste dal Premio: grappe giovani o aromatiche; grappe giovani o aromatiche che hanno subìto permanenza in legno; grappe aromatizzate; acquaviti d’uva giovani o aromatiche; acquaviti d’uva giovani o aromatiche che sono state invecchiate in legno. Nella rosa dei vincitori, ad avere la meglio secondo una ripartizione meramente geografica sono state le grappe del Trentino con 7 medaglie, di cui 2 Gold, seguito dal Piemonte con 6 medaglie, di cui 2 Gold; Veneto con 5 medaglie, di cui 3 Gold; Friuli Venezia Giulia con 2 medaglie; Marche, con 1 medaglia Gold, e Liguria, con 1 medaglia.

A fare incetta dei premi speciali, ovvero quello riservato alla distilleria con il maggiore punteggio per le medaglie vinte e il premio Design ‘Il vestito della Grappa’ è andato alla Distilleria Sibona (Piemonte).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO