CONDIVIDI

Fieracavalli affida a Marco Danese il ruolo di event director di Jumping Verona, l’unica tappa italiana della Coppa del Mondo di salto ostacoli, la Longines FEI World Cup: dopo il forte contributo dato alla crescita dell’evento dal 2000 al 2007, Danese torna per il più importante salone internazionale dedicato al settore equestre, in programma dal 26 al 29 ottobre 2017.

«È un rientro davvero gradito; come direttore sportivo FISE – ha dichiarato – ho lavorato molto accanto alla grande squadra della Fiera di Verona. Questo concorso anno dopo anno è sempre cresciuto e ora, a ragione, è considerato un appuntamento di riferimento quanto ad organizzazione. Il fatto che sia all’interno di un evento unico come Fieracavalli lo rende poi ancor più speciale».

Romano, per oltre trent’anni nella Federazione Italiana Sport Equestri che lo ha portato a ricoprire il ruolo di direttore sportivo, Danese è uno dei più apprezzati professionisti nel mondo del jumping internazionale; dal 2010 è stato infatti chiamato da Jan Tops, patron del Global Champions Tour, per coordinare proprio in questa veste tutti gli aspetti tecnici ed organizzativi dell’intero circuito.

Per la 17ª edizione di Jumping Verona, l’obiettivo del nuovo event director è uno solo: rendere sempre più spettacolare la competizione per il pubblico, garantendo a cavalieri e cavalli ideali condizioni di gara e di accoglienza, per confermarlo evento top nel sempre crescente panorama di manifestazioni indoor di rilievo mondiale.

«Il classico e confermato programma delle gare sarà incrementato con novità internazionali ancora in fase di messa a punto – fa sapere Danese – e l’organizzazione può contare fin d’ora sulla conferma di Uliano Vezzani, course designer d’eccellenza».

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO