Brunello 2012 seconda edizione, in 600 esemplari, del vino più esclusivo e importante firmato Donatella Cinelli Colombini

 

“Ho sempre sognato di produrre un vino di perfetta armonia come questo” dice Donatella Cinelli Colombini presentando il Brunello 2012 a cui ha voluto dare il suo nome ‘IOsonoDONATELLA’  un vino unico, con tannini setosi e profumi di piccoli frutti rossi maturi che inebriano. Un vino potente che vivrà per decine di anni, ma anche capace di dare piacere a chi lo beve oggi. Solo 600 bottiglie che vengono prodotte esclusivamente nelle migliori vendemmie per un vino d’autore, qualcosa di raro ed esclusivo, in cui la produttrice toscana ha racchiuso i suoi sogni e la sua storia.

Nasce nella zona Nord di Montalcino, in una piccola vigna che si chiama Ardita, in una splendida posizione assolata. Nella cantina Casato Prime Donne ha maturato per quasi tre anni in fusti di rovere di 5-7 ettolitri, realizzati a mano in 4 piccoli laboratori artigiani francesi. Le botti di questo Brunello hanno un cuore rosso attaccato sopra in modo che tutti, e soprattutto le cantiniere, le accudiscano con la massima cura e non mescolino il loro vino con tutti gli altri. Prima di andare in bottiglia il vino ha sostato per sei mesi in un uovo di cemento nudo per ossigenarsi e diventare ancora più vellutato. Un piccolo tocco di eleganza ma anche un ritorno al passato e alle vecchie tradizioni toscane che scendono indietro di almeno cinquecento anni.  

‘IOsonoDONATELLA’: eccellente Brunello 2012 in una prestigiosa confezione (Foto: ‘Donatella Cinelli Colombini’)

La confezione di ‘IOsonoDONATELLA’ racconta la storia personale della Cinelli Colombini. Il vetro della bottiglia è coperto di stelle e ha al centro un anello con il suo marchio in oro. Da giovane lei studiava oreficeria medioevale e anche i sigilli anticamente inseriti negli anelli. Nella splendida scatola, che contiene la bottiglia e si apre come un fiore, ci sono altri riferimenti alla storia locale, il tessuto riprodotto all’esterno è infatti la tela di Pienza visibile nella Maestà di Duccio di Buoninsegna del 1311

Per informazioni:

Alessia Bianchi tel. 0577 662108 

pr@cinellicolombini.it

www.cinellicolombini.it

SCHEDA TECNICA ‘IOsonoDONATELLA’

TIPOLOGIA: rosso secco.
ZONA DI PRODUZIONE: Toscana, Montalcino, Casato Prime Donne.
CLIMA: Inverno freddo, nevoso ma arido. Da giugno è iniziato un periodo caldissimo e senza piogge che è durato fino all’inizio di settembre. Durante la vendemmia le temperature sono state fresche e le notti fredde. Le zappature frequenti che hanno attenuato lo stress idrico delle viti e la ridotta produzione d’uva, sia come numero di grappoli che come dimensione, hanno permesso una maturazione regolare e completa dell’uva.
UVAGGIO: 100% Sangiovese.
VENDEMMIA: dal 12 al 15 settembre, raccolta manuale delle uve con attenta selezione dei grappoli nella vigna e cernita degli acini migliori in cantina. Grappoli piccoli, spargoli con acini dal calibro piccolo e vinaccioli perfettamente lignificati.
VINIFICAZIONE: nei tini tronco conici a cappello aperto con follatore. La vinificazione è durata 20 giorni ed è stata seguita da una macerazione di altri dieci giorni sempre a contatto con le bucce dell’uva.
MATURAZIONE IN LEGNO: da 5-7 ettolitri di rovere francese tagliato a spacco seguendo la linea naturale del legno, in prestigiosi laboratori artigiani. I tonneu provengono da 4 laboratori artigiani, in alcuni le doghe sono piegate con il vapore e in altre con il fuoco;  in alcune la tostatura è ottenuta con la brace e in altre con la fiamma. La diversità serve ad aumentare la complessità del vino. Solo una parte del vino di queste botticelle è stato usato per produrre ‘IOsonoDONATELLA’.
QUANTITA’ PRODOTTA: 600 bottiglie.
COLORE: rosso rubino brillante, la ricchezza del vino è evidente nella lentezza con cui ruota nei bicchieri.
PROFUMO: di grande finezza, profondità e complessità. Evidenti i richiami ai piccoli frutti rossi maturi e alle spezie.
GUSTO: molto fine, setoso e bilanciato. Rivela la sua struttura nell’intensità e nella persistenza. Il gusto rimane lungamente in bocca come un ricordo piacevole.
ABBINAMENTO GASTRONOMICO: piatti importanti di carne e formaggi stagionati.
SERVIZIO IN TAVOLA: temperatura ambiente (18 °C). Calici di cristallo bianco con coppa ampia. E’ meglio stappare un’ora prima del servizio, possibilmente ossigenandolo nel decanter.
CAPACITA’ DI INVECCHIAMENTO: 20-30 anni e oltre. Tenere le bottiglie distese, al buio e al freddo. La cantina di Donatella Cinelli Colombini effettua la sostituzione dei tappi certificando l’operazione dopo 20 anni dall’anno di imbottigliamento.