CONDIVIDI

Anche quest’anno la Federazione Italiana Cuochi ha partecipato a Expo Riva Hotel (42ª edizione) l’importante fiera Ho.Re.Ca e Outdoor di Riva del Garda (TN) che registra ogni anno accessi in crescita

Si tratta del 3º anno consecutivo di presenza per la Federazione Italiana Cuochi. Il primo anno (nel 2016) si è trattato di una partecipazione di studio reciproco. Si sono svolte delle sessioni di cooking-show formazione. Poi, l’idea di allargare la collaborazione per il 2017 con delle competizioni. Nasce così lo StreetFood Contest. Il primo campionato nazionale per team a tema street food. Oltre a questo Exporiva è teatro della Jam Cup degli allievi FIC e del concorso riservato alle LadyChef della Federazione.

Banner della manifestazione ExpoRivaHotel (Foto: FIC)

“Quest’anno abbiamo avuto un consolidamento della competizione streetfood – spiega Riccardo Carnevali, tra i responsabili ed ideatori dell’evento FIC – dopo la prima edizione dello scorso anno, questa seconda edizione ha avuto un’esplosione di creatività. I team hanno capito lo spirito del tema. Lo street food infatti dev’essere qualcosa che riesce a stare in mano. Possibilmente da consumare a morsi… senza uso di posate”.

Postazione del team cuochi Monza-Brianza (Foto: FIC)

“La manifestazione poi è molto agile nell’organizzazione – spiega Fabrizio Camer, responsabile eventi FIC – I nostri cuochi hanno risposto in massa e ci hanno mandati in overbooking di iscrizioni. Il margine di crescita per questo evento è importante”.

I team composti da 3 partecipanti hanno preparato 100-130 porzioni della propria proposta. Questo è stato realizzato partendo da street food classici (pane e panelle, pulled porck ecc) ma anche riconfigurando preparazioni classiche partendo dai prodotti tipici territoriali.

A vincere lo StreetFood Contest è stato il Team dei Cuochi (Monza-Brianza) con Alberto Luca Somaschini, Paola Silva e Matteo Seveso. Il Riso in Rosa ha visto trionfare Cristina Andreola.

Cristina Andreola trionfatrice de ‘Il Riso in Rosa’ (Foto: FIC)

“Vedere così tante Lady Chef in competizione è stato un vero piacere. L’ingrediente base della competizione è il Riso, un componente duttile, per questa ragione le concorrenti hanno potuto presentare la portata che preferivano dall’antipasto al dolce, senza vincoli. Un’ottima occasione per mettersi alla prova in vista dei Campionati della Cucina Italiana. Da segnalare che la 2ª classificata assoluta con 92 punti, Jyza Viola, che è una giovanissima allieva dell’associazione di Varese.

Matteo Taietta trionfatore della ‘Jam Cup’ (Foto: Fic)

Anche la Jam Cup ha avuto grande seguito. Portata libera con obbligo dell’elemento latte (o latticino). A spuntarla è stato il giovanissimo Matteo Taietta dell’associazione che ha raggiunto l’incredibile punteggio di 100/100 Medaglia d’Oro con Menzione della Giuria!

“Il livello delle competizioni è salito tantissimo negli ultimi anni – spiega Giorgio Nardelli, presidente di giuria a Riva del Garda – questo vale anche per i giovanissimi, grazie all’Alta Formazione sulle competizioni che sta tenendo la FIC in giro per l’Italia e ai propri docenti che sempre di più credono nella competizione come strumento di crescita, accompagnando e guidando i propri allievi alle competizioni”.

Alcuni cuochi della FIC su un Ape Piaggio (Foto: FIC)

“I ragazzi hanno risposto positivamente alla manifestazione – spiega Paolo Forgia, responsabile area nord del Compartimento Giovani – auspichiamo per le prossime edizioni un’affluenza più omogenea da tutto il territorio nazionale. La Jam Cup sta crescendo!”.

“Un grande ringraziamento anche alla rinata Associazione Provinciale Cuochi Trentini – afferma il vice segretario nazionale Roberto Rosati – che grazie alla spinta data dalla partecipazione della FIC alla manifestazione di Riva del Garda, hanno colto lo slancio per avviare i lavori di ricostituzione dell’associazione provinciale. Grazie anche a chi ha collaborato all’evento, dal presidente Vicario FIC Carlo Bresciani, al pastry chef Stefano Bongiovanni dell’Associazione di Cuneo (in giuria e responsabile JamCup), al friulano Giorgio Bullato che ci ha aiutati in segreteria e a Paolo Maspero in assistenza alle postazioni gara e magazzino.”

“Grazie anche a Riva del Garda Fierecongressi – afferma Camer – che oltre a sostenerci in questa terza collaborazione ha mostrato l’interesse di proseguire nella collaborazione per le edizioni a venire”.

“Ringrazio tutti per quanto fatto in questi giorni, nessuno escluso – termina il Presidente Nazionale Rocco Pozzulo – tanti sacrifici hanno permesso come sempre di rendere un evento unico, sono orgoglioso di questa squadra. #ficfamily è questo!”

 

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO