CONDIVIDI

Fantasy o realistica, evocativa o descrittiva …. La più bella foto 2017 dei territori del Brunello e dell’Orcia sarà scelta da una giuria popolare 
che voterà on line la preferita fra 5 immagini capolavoro

La casella di voto con le 5 immagini finaliste del Premio Casato Prime Donne 2017 http://www.cinellicolombini.it/it/vota-la-foto-premio-casato-prime-donne resterà aperta dal 7 agosto al 4 settembre e ognuno potrà esprimere una sola preferenza.
Forza, fai la tua scelta! E’ divertente e la tua opinione ci interessa.

Le 5 immagini finaliste riguardano i territori in cui vengono prodotti i vini Brunello e Orcia, 13 comuni: Montalcino, Pienza, Buonconvento, Castiglione d’Orcia, Radicofani, San Quirico d’Orcia e Trequanda, parti di Abbadia San Salvatore, Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Sarteano e Torrita di Siena. Un territorio, in gran parte iscritto nel Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e universalmente famoso per la sua bellezza e storicità.

Si tratta di un banco di prova particolarmente difficile perché tutti i più grandi fotografi di paesaggio hanno puntato i loro obbiettivi sulle morbide colline, i volti etruschi dei vignaioli, i cipressi di San Quirico, la Cappella di Vitaleta, le cantine, i giardino de la Foce …. Fino a farne l’icona della Toscana più bella e più vera. In altre parole l’effetto cartolina, il “déjà vu” sono minacce capaci di condizionare chi scatta e chi guarda. Eppure proprio perché difficile da fotografare questo fantastico territorio, la sua gente e i suoi prodotti, sono una calamita irresistibile per professionisti e dilettanti. Tutti vogliono mettersi alla prova.

La foto vincitrice del ‘Premio Casato Prime Donne’ 2016, scattata da Andrea Rabissi 

Ogni anno la scelta del vincitore, fra le 5 foto finaliste selezionate dalla Giuria del ‘Premio Casato Prime Donne’, viene fatta attraverso il voto on line da parte di una giuria popolare. Tutti sono invitati a esprimere la loro scelta. Un giudizio istintivo più che tecnico ma capace di evidenziare un sentire diffuso, la percezione collettiva del territorio e dei suoi valori.

Ecco che alla fine del Novecento il paesaggio preferito appariva come un’immagine concettuale di linee e colori, poi c’è stata una fase verista, seguita da quella “fantasy” dove nebbia e luce venivano usate per trasfigurare i luoghi. Più di recente hanno vinto immagini capaci di narrare situazioni o atmosfere.

Le fotografie vincitrici di ogni edizione sono esposte in modo permanete a Montalcino, al Casato Prime Donne, nella sala dedicata a Ilda Bartoloni, giornalista RAI scomparsa nel 2009 a cui si deve la formula del ‘Premio Casato Prime Donne’. Nel loro insieme le immagini costituiscono una rassegna di altissima qualità e valore documentale perché raccontano la diversa sensibilità verso la meravigliosa campagna in cui nascono il Brunello e l’Orcia.

Dopo aver votato, gli appassionati wine lovers possono recarsi nella cantina Casato Prime Donne (lunedì – venerdì 9-13/15-18 week end su prenotazione) per vedere la spettacolare rassegna fotografica dei 19 vincitori del Premio e per gustare il Brunello 2012 e la Doc Orcia Cenerentola.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Casato Prime Donne, Montalcino  – Fattoria del Colle, Trequanda (SI) 0577 662108 pr@cinellicolombini.it

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO