CONDIVIDI

Il gelatiere artigiano della nota gelateria Crispini di Spoleto si è aggiudicato la finale mondiale della seconda edizione del ‘Gelato World Tour’ svoltasi a Rimini nel ‘Villaggio del Gelato’ attrezzato lungo la passeggiata del Parco Federico Fellini e che ha visto la partecipazione di 32 gelatieri provenienti anche da Africa, America, Asia ed Europa

Viene da Spoleto e si chiama Alessandro Crispini il gelatiere artigiano autore del ‘Miglior Gusto di Gelato al Mondo’ e vincitore della competizione mondiale ‘Gelato World Tour’, organizzato da ‘Sigep Rimini’ (la più importante fiera mondiale dedicata al gelato artigianale, alla pasticceria e alla panificazione) e ‘Carpigiani Gelato University’ (la più importante scuola professionale che diffonde nel mondo la cultura del gelato artigianale, con sede ad Anzola Emilia, in provincia di Bologna). Durante la finale Crispini ha convinto sia le giurie tecniche di chef, esperti e giornalisti di settore selezionati, sia il pubblico, con un particolare e buonissimo gusto ‘Pistacchio’ ottenuto assemblando sapientemente tre qualità di pistacchi siciliani (due coltivate nel territorio di Bronte e una in quello di Agrigento) prima tostate per 24 ore e successivamente lavorate con vaniglia del Madagascar e zucchero, con l’aggiunta nota sapida finale di sale di Cervia raccolto nel 2016. La gelateria Crispini è in viale Trento e Trieste 29 a Spoleto (PG).

Alessandro Crispini (Foto: ‘Gelato World Tour’)

Secondi classificati i veneti Guido e Luca De Rocco, di base in Germania, con un sorbetto all’uva fragola e noci caramellate a cui hanno dato i nome ‘Tributo alla Serenissima’, dal gusto dolce con una nota acidula per merito dell’uva fragola unita alla noce caramellata fresca. L’Eiscafè De Rocco si trova in Ludwigstrasse 10 di Schwabach, cittadina dell’area metropolitana di Norimberga.

Guido e Luca De Rocco (Foto: ‘Gelato World Tour’)

Terza classificata la colombiana Daniela Lince Ledesma con ‘Amor-acuyà’: un gusto che combina il frutto della passione sudamericano, un suo variegato artigianale, panna e un 65% di cioccolato colombiano. La gelateria Amor-Acuyà si trova in Calle 49 # 33-38 a Medellin, in Colombia.

Daniela Lince Ledesma (Foto: ‘Gelato World Tour’)

La finale di domenica scorsa a Rimini ha rappresentato il culmine di 3 giorni di celebrazione del gelato e ha concluso un programma di ben 82 eventi organizzati in 19 diverse nazioni durante un periodo di tempo lungo 3 anni. Le selezioni italiane si sono svolte il 24 marzo scorso a Bologna, nella sede della ‘Carpigiani Gelato University’, in occasione della Giornata Europea del Gelato Artigianale, allorchè dai 120 gelatieri artigiani partecipanti sono stati scelti 8 finalisti giudicati da 35 tra chef, gelatieri, giornalisti ed esperti.

Oltre a Crispini, gli altri 7 finalisti italiani erano Alessandro Leo della gelateria Alexart di Corato (BA) con il gusto ‘Crema di Latte all’Olio Extravergine d’oliva’; Bruno Di Maria della gelateria Madison di Realmonte (AG) con il gusto ‘Pistacchio’; Daniele Mosca della gelateria Il Gelatiere di Amatrice (RI) con il gusto ‘Sapore d’Amatrice’; Elisabeth e Alexander Stolz della gelateria Osteria Contadina Hubenbauer di Varna (BZ) con il gusto ‘L’anima dell’Alto Adige’; Francesca Mombelli della gelateria Il Vizio del Gelato di San Niccolò (PC) con il gusto ‘Pistacchio’; Francesco e Salvatore Manuele della gelateria ‘Nuova Dolceria’ di Siracusa, con il gusto ‘Mandorlivo’; Silvia e Lara Pennati della gelateria Formazza Agricola di Formazza (VB) con il gusto ‘Latte e Menta Selvatica’.

Gli 8 finalisti selezionati il 24 marzo scorso nella sede della ‘Carpigiani Gelato University’ ad Anzola Emilia (BO) (Foto: ‘Gelato World Tour’)

‘Gelato World Tour’ è patrocinato dal Ministero Italiano degli Affari Esteri e dello Sviluppo Economico, dalla Regione Emilia Romagna e dal Comune di Rimini ed è la prima competizione itinerante internazionale alla ricerca dei migliori gusti del mondo.

La prima edizione del ‘Gelato World Tour’, inaugurata a Roma a marzo 2013 e terminata a Rimini a settembre 2014, si è conclusa con la vittoria del gusto ‘Mandorla Affogato’ di Sam e John Crowl della gelateria ‘Cow and the Moon’ di Sydney, Australia. La seconda edizione dal 2015 al 2017 è stata programmata secondo diversi ed importanti step:

  • 5 tappe internazionali in 3 continenti: Singapore, Tokyo, Chicago, Shenzhen e Berlino;
  • Italian Challenge con 60 tappe tra il 2015 e il 2017 e una Finale Italiana;
  • German Challenge con 3 tappe nel 2017 e una Finale Tedesca;
  • 7 Challenges in Europa e una Finale Europea;
  • 3 Challenges in Nord America
  • 3 Challenges in Sud America;
  • 1 Challenge in Libano;
  • 1800 gelatieri in concorso.

Il settore del gelato artigianale ed il suo consumo nel mondo valgono attualmente oltre 15 miliardi di euro, con una crescita media del 4% l’anno tra il 2015 e il 2018. L’Osservatorio SIGEP (il salone leader al mondo per il dolciario artigianale, con la 39esima edizione in programma dal 20 al 24 gennaio 2018 alla fiera di Rimini, organizzata da Italian Exhibition Group) ha stimato per il periodo estivo 2017 in Italia una crescita dei consumi del gelato artigianale del 10%, con picchi del 15% nelle località turistiche.

In Europa nel 2016 si contavano oltre 60.000 gelaterie delle quali 39.000 in Italia (nello specifico, 10.000 gelaterie e 29.000 bar e pasticcerie con gelato), con 150.000 addetti.

L’Italia è leader mondiale anche nel settore della produzione delle macchine, vetrine e ingredienti per le gelaterie artigianali. Si tratta di un sistema industriale che conta 13 imprese di macchine che controlla quasi il 90% del mercato mondiale e un fatturato di 229 milioni di euro, a cui si aggiungono 11 aziende di vetrine per un fatturato di 252 milioni di euro. Inoltre, l’industria degli ingredienti e dei semilavorati per gelato vede attive in Italia circa 44 imprese per un fatturato di 1,3 miliardi di euro.

 

 

 

 

 

 

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO