ACES Europe, le Cerimonie di premiazione

ACES Europe, le Cerimonie di premiazione

4
CONDIVIDI

Si sono concluse le tradizionali Cerimonie di premiazione per i Municipi che hanno ottenuto il premio a European City/Town/Community of Sport. Lo scorso 8 novembre, presso il Salone d’Onore del Coni a Roma, alla presenza del Presidente del Coni Giovanni Malagò, si sono ritrovati i Comuni italiani in una sorta di consegna di testimone per il nuovo anno.

Il Presidente del Coni Malagò

Presenti infatti i Comuni premiati nel 2016 con le City che hanno portato un video riepilogativo delle attività svolte durante l’anno solare, i Comuni premiati nel 2017 nelle varie Categorie e i Comuni che hanno ottenuto il pass per il 2018 avendo ottenuto un alto punteggio di votazione dopo la visita della Commissione ACES Europe. Durante l’evento, è stata consegnata a Crema la Bandiera gialla come Miglior Città Europea dello Sport 2016 per Italia, essendo giunta seconda dietro a Kosice nella valutazione della Fondazione Valencia. A chiudere la Cerimonia, premiati atleti e dirigenti che si sono contraddistini in ambito sportivo.

Al centro il Presidente Lupatelli

Il 16 novembre invece c’è stata la consegna della Bandiera ufficiale a tutti i Comuni Europei premiati da ACES Europe per il 2017 nelle varie Categorie. La Cerimonia si è aperta con i saluti istituzionali del Presidente ACES Europe-MSP Italia Gian Francesco Lupattelli, del Questore e Membro dell’Ufficio di presidenza del Parlamento europeo Andrey Kovatchev, del Commissario Europeo Educazione, cultura, politiche giovanili e cittadinanza Tibor Navracsics , della Presidente della Commissione Cultura e Istruzione Silvia Costa e dell’Eurodeputato Santiago Fisas. La Cerimonia è proseguita con il passaggio da Praga a Marsiglia con la città francese che sarà la Capitale Europea dello Sport 2017 per poi continuare con le premiazioni dei Comuni presenti; infine sono state consegnate le targhe a Sofia, Budapest e Malaga come Capitali Europee dello Sport rispettivamente 2018, 2019 e 2020.

NESSUN COMMENTO